This brings me …

This brings me to a broader point: in an age of personal technological revolution, we all need a more explicit philosophy for adopting tools. Without this clarity, we run the risk of drowning in a sea of distracting apps and shiny web sites.

My philosophy — to only adopt tools that solve a major pre-existing problem — has served me well.

E voi cosa ne pensate? Ha senso? Siete su Facebook, e se si, perché?

( Nathan Lunsford, “Why I never joined Facebook“, via Minimal Mac)

Ommwriter – minimalismo applicato alla scrittura

Da tempo cercavo un software per scrivere sul mio macbook senza distrazioni.

Sul mercato sono usciti diversi prodotti che permettono di farlo, il problema è che molti di questi, pur essendo privi di qualunque funzione particolare, hanno costi notevoli, sopratutto considerando la tipologia di prodotto.

Poi un giorno ho deciso di provare Ommwriter.
Ed è stato amore a prima vista.

Continua a leggere Ommwriter – minimalismo applicato alla scrittura

Periodo frenetico

In questi giorni non ho più scritto nulla, ma dovete sapere che:

  • sto facendo lavori in casa e trasloco
  • ho letto diversi libri e ne ho acquistati ancora di più
  • ho conosciuto persone nuove
  • ho ridotto parecchio il tempo passato al pc
  • mi sto stufando dello “smartphone” tutto touch che poi quando scrivo sbaglio continuamente

Tutte valide giustificazioni per essere stato assente dal blog..!

A presto!

Sul cibo

In questi giorni penso sempre più spesso alla mia dieta ed a come renderla più corretta.

Immagine

Dovete sapere che l’anno passato ho vissuto 10 mesi con un alimentazione totalmente vegana. Non mangiavo nulla che fosse di origine animale.

Poi ho dovuto smettere per due ragioni, entrambe imputabili alla mia inesperienza.

Prima di tutto non ho lasciato al mio organismo il tempo per adattarsi al cambiamento, e ne ho pagato le conseguenze.

Inoltre non sono stato in grado di organizzarmi, per cui alla fine mangiavo sempre le solite quattro cose.

Per questo sono stato male, e alla fine ho ceduto alle pressioni di familiari ed amici tornando ad una dieta onnivora.

Ora però mi rendo conto che non va affatto bene. Ho preso 12kg (troppi), non mi sento in forma, la mia mente non è lucida come dovrebbe. Purtroppo, per golosità e per abitudine, mangio molto più di quanto sarebbe necessario per vivere.

Continua a leggere Sul cibo

Il letto che non costa (quasi) niente

Trovandomi a dover acquistare un letto, non riuscivo ad accettare di dover pagare fior fior di quattrini ad una multinazionale svedese, sopratutto per una struttura letto fatta di truciolare da assemblare come i lego.

So che ormai è una moda, ma l’idea di costruirla da me con dei pallet di recupero mi ronzava in testa da un po’.

Continua a leggere Il letto che non costa (quasi) niente

Buoni propositi

Per iniziare voglio stilare una lista (probabilmente soggetta a variazioni) di buoni propositi per il futuro, senza darmi scadenze particolari.

  • Ridurre la quantità di oggetti che possiedo, regalando o vendendo ciò che non ritengo necessario alla mia vita.
  • Ridurre l’uso dell’automobile, sostituendola con la bicicletta o i mezzi pubblici dove possibile.
  • Ridurre il consumo di alimenti di origine animale, gradualmente, aspirando ad una dieta vegetariana 
  • Ridurre il tempo passato online, facendo un uso migliore di internet e delle sue potenzialità
  • Dedicare più tempo alla lettura dei libri
  • Dedicare più tempo ai miei amici, animali e non
  • Imparare a suonare uno strumento
  • Imparare uno o più lavori manuali 
  • Eliminare le distrazioni, in primis la televisione
  • Uscire più spesso
  • Imparare a coltivare un orto

Non necessariamente in questo ordine.